RADIOLOGIA BONVICINI

Diagnostica Tradizionale Digitale

Apparecchiatura

Disponiamo di un macchinario telecomandato di diagnostica radiologica il quale esamina il paziente in posizione eretta, supina ed in tutte le posizioni intermedie. Vengono effettuati esami (radiografie) dell’ intero sistema scheletetrico, dell’ addome e del torace, oltre che a quelli dell’apparato digerente (esofago-stomaco-duodeno e clisma opaco a doppio contrasto).
L’apparecchio telecomandato utilizza una sorgente radiogena e un sistema di rilevazione a cassette a fosfori che memorizzano l’immagine (l’ombra) del distretto analizzato. Tramite un lettore laser l’immagine latente viene scannerizzata e resa disponibile a monitor per la e successiva refertazione e memorizzazione. Come tutte le immagini digitali anche le radiografie digitali possono essere elaborate e gestite nei modi più svariati.

Diagnostica tradizionale digitale

L’esame:

Tutti gli esami radiografici possono essere eseguiti in convenzione con l’ASL su prescrizione medica (impegnativa). Per gli esami dello scheletro non serve nessuna preparazione.

diagnostica-tradizionale-digitale-3

Esami contrastografici

Diagnostica tradizionale digitale

Prenotazione Online

Si prega di presentarsi almeno 10 minuti prima dell’inizio dell’esame

Prenota online il tuo esame di “Diagnostica Tradizionale Digitale”

Faqs

  • Le radiografie sono dannose? Per eseguire le radiografie si sfruttano i raggi x, che hanno la capacità di attraversare il corpo. L’interferenza dei raggi con le strutture anatomiche può creare dei danni a livello cellulare a seconda dell’ intensità, della qualità della radiazione e della struttura anatomica interessata dalle radiazioni. E’ sempre importante che le strutture più sensibili come gonadi, utero, tiroide, midollo e cristallino, non vengano (possibilmente) interessate dalle radiazioni, o vengano, se possibile, schermate.
  • Posso eseguire radiografie durante l’allattamento? Durante l’allattamento non c’è nessun ulteriore rischio di danni da radiazioni.
  • E se sono in gravidanza? Il feto è estremamente sensibile alle radiazioni ionizzanti (raggi x) quindi è assolutamente sconsigliabile eseguire qualsiasi radiografia. Ogni gravidanza o sospetta gravidanza deve essere comunicata al tecnico di radiologia e al medico prescrivente.
  • C’e’ il rischio di avere radiazioni residue nel corpo dopo una radiografia? Assolutamente no. Le radiazioni attraversano in microsecondi il corpo e non rimangono all’ interno nè creano radioattivo il corpo.

Tariffe

Clicca qui per consultare le nostre tariffe d’esame